Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘autunno di già’

Mi siedo un momento...

Lo so, è sera e fa pure freddino, la giornata è stata pesante le chiacchiere al telefono invece mi hanno coccolato il cuore, mi hanno fatto sentire importante e per un po’ ci voglio credere anche io, di essere capace di fare qualcosa di “complicato” con leggerezza e naturalezza! Il valigino usato il fine settimana scorso è stato riposto per un paio di giorni perchè verrà riutilizzato tra poco, poi si fermerà in pit-stop fino a quando non ritornerò al mio ridente paesello.

Canticchiavo una canzoncina stamattina, come spesso capita, in effetti parla di mattino, di cinguettii, d’amore e di colazione (vi dirò la Nutella c’ha visto lungo e giusto sia per la canzone che per dolcezza) e ho deciso di lasciarvi il testo qui sotto, perchè ci si abitua a canticchiare e fischiettare i motivetti ma le parole?? Ehh si, spesso invenzione pura!

Buongiorno a questo giorno che si sveglia oggi con te,
buongiorno al latte ed al caffè, buongiorno a chi non c’è
e al mio amore buongiorno per dirle che è lei
che per prima al mattino veder io vorrei,
è un giorno nuovo e spero che sia buono anche per te.

Buongiorno voce, vita mia, buongiorno fantasia,
buongiorno musica che sei l’oblio dei giorni miei
e a coloro che aiutan chi non ce la fa,
per donar loro un giorno che migliorerà
è un giorno nuovo, e poi chissà, se il mondo
cambierà e ballerà.

Come un valzer, la vita danzarla dovrai,
è un vestito da sera che tu indosserai,
è una festa con mille invitati, un po’ belli
e un po’ odiati, con cui ballerai.

Ma è danzando la vita che tu imparerai
che ogni grande proposito è un passo che fai,
è un giorno nuovo anche per te, festeggialo con me.

Buongiorno cari figli miei, buongiorno a tutti voi,
pensate al giorno che verrà come una novità
ed un dono inatteso che v’arricchirà,
di una nuova esperienza che si può ballar.
Un passo nuovo e un altro ancor
e il mondo cambierà e ballerà

Come un valzer, la vita danzarla dovrai,
è un vestito da sera che tu indosserai,
è una festa con mille invitati,
un po’ belli un po’ odiati, con cui ballerai.

Ma è danzando la vita che tu imparerai
che ogni grande proposito è un passo che fai,
è un giorno nuovo anche per te, festeggialo con me.

Ma è danzando la vita che tu imparerai
che ogni grande proposito è un passo che fai,
è un giorno nuovo e prego che sia tutto da ballar con te. 

Bene, leggetela domattina, ormai stasera è tardi… anche se non lo è davvero se lo volete!

Buonanotte

Vostra I.

Read Full Post »

Read Full Post »

[qui-squì-lia]
o quisquiglia
s.f. (pl. -lie)
Inezia, bazzecola, cosa da nulla o da poco.

Isola di Burano

Isola di Burano

Pensavo, qui sul divanetto nella mia microcucina, che infondo il mio blog non è inseribile in qualche lista come la cucina, il cucito, il decoupage o l’arte, può rientrare nel più vasto oceano dei blog di “formazione” ossia quello che erano i romanzi del Novecento, una semplice eppur complessa accozzaglia di pensieri, passioni e idee.

Può bastare per farsi leggere? Si deve puntare a qualcosa che definisca una linea oppure generalizzare per non dispiacere a nessuno?

Io, francamente non lo so, e sinceramente non m’importa una linea, non cerco un tema per poi fossilizzarmi se non so che dire, alla fine questo mio spazio è come il tavolo di questa microcucina, è una chiacchiera senza pretese, o forse si, ma pur sempre un luogo dove si “parla” e come ben si sa, quando parte il momento chi si ferma più, non ci sono percorsi ma incroci, salite e discese, tornanti e prati verdi e soffici.

Sorridevo, curiosando qui e li nel mondo della scrittura web, nel constatare quanto la nostra amata Carrie Bradshow abbia influito sul binomio amore-scrittura e su quanto sia fashion andarsene in giro in Manolo Blanik a fare foto sfocate con un fiammante iphone in luoghi straordinari e stravaganti. Pensavo a quanto sia <in> scrivere parole chiave in inglese/francese per poi cadere in ovvietà stratosferiche, a poco serve, credo, creare un’impalcatura da grattacielo di Manhattan se poi ci si dimentica di mettere almeno una dozzina di stuzzicadenti come impalcatura!

Non so, non capisco. Ma chi vende aria fritta la venderà per sempre? C’è sempre bisogno di qualcuno che sorridendo ci riempia la testa di bolle di sapone saturandoci i pensieri?

Ecco vedete come va? Io mi perdo e scrivo, scrivo e scrivo, potrei andare avanti ancora per ore e pagine, ma non lo farò, troppe domande senza risposte, ma infondo ci sono risposte sempre pronte per tutto?

No, credo di no… Ma ci siamo noi e le nostre quisquilie…

Vostra I.

Read Full Post »

Le monde est si vide si l’on n’y imagine que montagnes, fleuves et
villes, mais d’y savoir quelqu’un avec qui l’on s’entend, avec qui
l’on peut vivre en silence, c’est ce qui fait de ce globe un jardin
habité.
J.W. Goethe


Oggi, giornata splendida perfetta per essere settembre, è la giornata del riordino… sto sistemando vestiti, gonne, cd, libri, materiale sparso e vario, solo che per sistemare dovrei anche avere idea di dove mettere tutta questa roba e ovviamente non ce l’ho, quindi diciamo che sposto semplicemente cose da una parte all’altra della casa pulendo qui e la e basta!

Colonna sonora Vinicio Capossela che la radio della Mari apprezza e quindi suona, bene! La Biennale è stata interessante anche se un po’ sotto tono, certo le immancabili gnoccone con tacco alto piantate sul viale dei Giardini c’erano e anche tutte quelle personcine dai grandi cognomi e poco cervello, ma diciamo che in generale lo zoo culturale non mi ha dato le solite grandi chicche, la gente invitata alla vernice di architettura è sempre un po’ più site-specific rispetto alla giungla bellissima e multicolor di arte…l’articolo l’ho scritto, leggetelo se vi va, così saprete cosa ne penso…

Per il resto sono felice, felice come in un giardino abitato, felice d’una felicità tranquilla e morbida.

A presto

La Vostra I.


Read Full Post »

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

Blog di Pina Bertoli

Letture, riflessioni sull'arte, sulla musica.

minima & moralia

un blog culturale di minimum fax [versione beta]

Pensieri lib(e)ri

"Così ho messo tutto a posto. Sulla pagina, almeno. Dentro di me tutto resta come prima." I. Calvino

Meraviglie Museali

I piccoli meravigliosi Musei di Venezia

La Leggenda di Natale

Sesta Edizione

Ci Vediamo Quando Le Nuvole Tornano a Casa

Scritto, diretto e montato da Gibo

Scrapbook.

Since 2007.